Continua l'offensiva con i droni su Mosca

Questa notte le forze antiaeree russe hanno abbattuto due droni nei distretti di Odincovo e Naro-Fominsk. Un terzo si è schiantato contro un grattacielo nel complesso non residenziale di Moscow City. Proprio ieri su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitrij Medvedev, ha scritto che se l'Ucraina avesse successo, Mosca dovrebbe usare armi nucleari.

Agenzia Nova

Una nuova costellazione di satelliti a monitoraggio dei voli aerei

L'Agenzia spaziale europea ha stretto un accordo con la società di dati spaziali Spire Global, che prevede l'utilizzo di una serie di satelliti, in orbita attorno alla Terra, per geolocalizzare, grazie alla radiofrequenza, la posizzione degli aerei.

Wired

Colpo di Stato in Nigeria

Mercoledì sera un gruppo di soldati dell’esercito del Niger ha annunciato in diretta sulla televisione nazionale di aver deposto il presidente Mohamed Bazoum per risolvere "il continuo degrado della situazione della sicurezza e della cattiva gestione economica e sociale". 

Il Post

Ilya Sachkov, fondatore di Group-IB, condannato per alto tradimento

Secondo la Bbc, Sachkov è stato accusato dall'intelligence di aver consegnato informazioni segrete a non meglio specificati servizi di sicurezza stranieri. 

Ansa

L'UE approva il Chips Act

 

Il Consiglio dell'Unione Europea ha approvato il regolamento per lo sviluppo di una base industriale nel campo dei semiconduttori in Europa, con l'obiettivo di attrarre investimenti, promuovere la ricerca e l’innovazione e preparare i Paesi membri a qualsiasi futura crisi dell’approvvigionamento dei chip.

Corriere Comunicazione

Incontro per la sicurezza comune tra Putin e Lukashenko

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader bielorusso, Aleksandr Lukashenko, si sono incontrati in Russia per discutere questioni di sicurezza. I principali argomenti trattati riguardano il gruppo Wagner, il partenariato commerciale ed economico, l’Unione statale e la minaccia esterna ai confini dei nostri Paesi. Non si sta discutendo del raggiungimento di alcun accordo durante l’incontro.

Agenzia Nova

Condannati gli attentatori di Bruxelles nel 2016

 

Ieri, martedì 25 luglio 2023, si è concluso uno dei più grandi processi della storia del Belgio. Infatti, otto uomini sono stati dichiarati colpevoli a vario titolo degli attentati terroristici rivendicati dall’ISIS compiuti il 22 marzo del 2016 all’aeroporto e in una stazione metropolitana di Bruxelles, che ha causato 32 vittime e più di 300 feriti. La notizia è di grande rilevanza per la sicurezza internazionale perché furono tra i gli attentati più gravi subiti da un paese europeo, subito dopo quelli di Parigi del 2015, ancora più gravi. 

Il Post